La prospettiva dell'azione consapevole di Ellen Langer

29-04-2010

C'è una notevole differenza tra comportamenti automatici e inconsapevoli e comportamenti posti in atto sotto il controllo cosciente. I primi sono in genere più stereotipati e meno flessibili dei secondi, anche se spesso si rivelano più precisi e rapidi nella risposta.

In questo scritto, prendendo spunto da alcune osservazioni della psicologa Ellen J. Langer circa l'opportunità di agire in maniera consapevole piuttosto che affidarsi a puri meccanismi appresi in passato, espongo alcune pie considerazioni su aspetti della coscienza solitamente trascurati dalla riflessione sulla mente.

Il mio scopo non è contestare la validità delle affermazioni della Langer, quanto piuttosto di integrarle con una serie di osservazioni che ampliano notevolmente l'orizzonte del discorso sulla coscienza, mostrando che gli effetti di questa nelle nostre attività sono assai più complessi e variegati di quanto ella sembrerebbe credere.

Parole chiave: Langer coscienza